facebookinstagram

Esame visivo per scoprire se il tuo oggetto è di oro vero

Home » Esame visivo per scoprire se il tuo oggetto è di oro vero

Hai appena trovato un oggetto apparentemente d’oro ma vuoi averne una conferma? Capita spesso, infatti, di ritrovare nei meandri dei cassetti orecchini, anelli o bracciali che neanche si ricordava più di avere. Una volta tornati alla luce, però, il dubbio circa il materiale utilizzato ci perseguita… Come fare per capire se si tratti di oro, argento o di qualsiasi altro metallo?

Prima di recarci dal nostro compro oro di fiducia, è possibile scoprirlo in completa autonomia. Tra i tanti metodi che permettono di scoprire se si tratti del prezioso metallo o meno, oggi ti illustreremo l’esame visivo, considerato anche il più semplice e intuitivo.

Come fare l’esame visivo

Esaminare, magari con una lente di ingrandimento l’oggetto di dubbia provenienza potrebbe bastare per comprendere se si tratti di oro o meno. Non appena trasformati negli Sherlock Holmes dell’oro, si dovranno cercare eventuali segni o caratteristiche particolari in grado di confermarne la purezza.

Cerca la punzonatura

Solitamente, infatti, ogni oggetto in oro dovrebbe avere un segno impresso nel metallo, noto come punzonatura. Questo fattore, se presente, dovrebbe essere espresso o in millesimi o in carati.

Qualora dopo un’ispezione accurata non dovessi aver trovato nulla, non scoraggiarti. Spesso, specialmente se si tratta di un oggetto piuttosto datato, il tutto potrebbe essere stato cancellato dai segni del tempo.

Anche se la punzonatura dovesse essere presente, non illuderti! I migliori contraffattori sono in grado di punzonare l’oggetto in finto oro alla perfezione, motivo per il quale sarà necessario sottoporre l’anello, il bracciale o gli orecchini a un’altra ulteriore prova.

Esamina il colore

Superato (o meno) il primo esame visivo, eccone un altro. Controllare il colore della superficie dell’oggetto in questione permette di rivelare preziose informazioni. Osserva, ancora una volta, il monile prestando grande attenzione: qualora dovesse esserci un’evidente differenza di colore probabilmente dovrai abbandonare l’idea che il tuo oggetto sia in oro.

Sebbene questi rimedi siano molto semplici da poter essere svolti in totale autonomia, una conferma da parte di un esperto orefice potrà chiarire ulteriormente qualsiasi tuo dubbio. Non esitare a contattarlo!


banner banner


Potrebbe anche interessarti

thumb
Quanto vale la tua moneta d'oro? Scoprilo adesso!
Richiedi subito online una stima gratuita della tua moneta.
Oro usato, quando vendere per guadagnare di più

Devi vendere un oggetto in oro usato e sei curioso di scoprire la cifra che…

Oro o bigiotteria? Metodi fai da te per scoprirlo

Sei da poco entrato in possesso di un oggetto apparentemente d’oro ma hai dei dubbi…